Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Svizzeri divisi sull'oro della Banca Nazionale

L'oro in eccedenza della Banca nazionale può fruttare da 500 a 700 milioni di franchi all'anno

(RTS)

Secondo un sondaggio della SRG SSR idée suisse sulla votazione del 12 settembre , l'iniziativa UDC perde terreno, mentre il controprogetto permane stabile.

L'esito della votazione potrebbe essere deciso dalla maggioranza dei cantoni.

In base ai risultati dell'indagine, il controprogetto raccoglie attualmente il 53 per cento di consensi (52 per cento in luglio).

Il 38 per cento degli interrogati invece lo respinge e il 9 per cento si dice indeciso.

AVS contro Fondazione Svizzera solidale

Il testo del Consiglio federale e del Parlamento propone di ripartire in parti uguali - tra AVS, Cantoni e Fondazione Svizzera solidale -gli interessi dei 20 miliardi di franchi che dovrebbe fruttare la vendita dell'oro in eccedenza della BNS.

L'iniziativa dell'UDC, che intende invece destinare l'intera somma all'AVS, ottiene un 39 per cento di sì (44 per cento), contro il 52 per cento di no (46 per cento). Il 10 per cento non si esprime.

Rispetto al mese scorso l'iniziativa perde il 5 per cento di consensi ma lo scrutinio rimane incerto.

Tendenze inverse nelle regioni linguistiche

Nella Svizzera tedesca vi è stato uno spostamento a favore del controprogetto: i sostenitori sono passati dal 48 per cento al 53 per cento mentre quelli della proposta UDC scendono dal 44 per cento al 37 per cento.

In Romandia invece si registra la tendenza inversa: i sì all'iniziativa salgono dal 38 al 43 per cento mentre quelli al controprogetto diminuiscono dal 62 per cento al 55 per cento. I

l Ticino infine opta per l'iniziativa: i consensi per il testo dell'UDC sono scesi dall'81 per cento al 61 per cento, ma quelli del controprogetto governativo sono addirittura crollati dal 72 al 32 per cento.

Anziani più favorevoli all'iniziativa

Per quanto riguarda la suddivisione fra partiti, vi è una netta evoluzione fra i liberali-radicali, che sono ora solo il 32 per cento a sostenere l'iniziativa, contro il 48 per cento in luglio.

Fra i senza partito i favorevoli al controprogetto passano dal 38 per cento al 47 per cento.

Vi è invece una leggera erosione dei consensi per l'iniziativa fra gli stessi elettori UDC: dal 76 al 72 per cento. Come già evidenziato dal sondaggio precedente, anche da questa inchiesta emerge che le persone più anziane sono le più «inclini» all'iniziativa.

Il sondaggio è stato realizzato dall'istituto di ricerca GfS su 1264 svizzeri nelle tre regioni linguistiche fra il 29 luglio e il 10 agosto.

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.