Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Svizzeri ottengono Ecolabel europeo

Marchio ecologico per un turismo sostenibile: l'albergo certificato a Saas-Fee

(Keystone)

Quattro stabilimenti turistici svizzeri situati in Argovia, in Vallese e nei Grigioni hanno ricevuto lunedì il marchio ecologico dell'Unione europea.

Lanciata nel 2003, questa certificazione ambientale premia aziende turistiche che si sforzano di utilizzare in maniera sostenibile le risorse naturali.

L'albergo a cinque stelle Ferienart Resort & Spa e gli appartamenti di vacanza Alpenfirn, entrambi a Saas–Fee in Vallese, l'ostello per la gioventù a Baden (Argovia) e la capanna Kesch del Club alpino svizzero, nella località grigionese di Bergün, hanno ricevuto lunedì l'Ecolabel dell'Unione europea (Ue).

Il marchio è stato consegnato dalla Federazione svizzera del turismo (FST) e dall'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM) durante una piccola cerimonia a Berna. È la seconda volta che il premio viene consegnato in Svizzera. Nel 2005 era andato al centro dei congressi evangelico Boldern a Männedorf, nel canton Zurigo.

Rispetto per la natura

Il marchio ecologico contrassegna aziende che compiono uno sforzo particolare nell'uso sostenibile delle risorse naturali. Le aziende certificate sono tenute a ridurre il loro consumo di energia e di acqua e a produrre meno rifiuti.

"Gli stabilimenti che usano l'Ecolabel europeo mostrano ai loro impiegati e ai loro ospiti il loro rispetto per la natura", ha affermato Judith Renner-Bach, direttrice della FST.

L'Ecolabel, riconosciuto a livello internazionale, offre vantaggi concorrenziali, rivolgendosi ai turisti ecologicamente coscienti, e promuove l'uso di prodotti locali e di risorse rinnovabili, scrivono FST e UFA. Dal febbraio 2007 il marchio dovrebbe comparire anche nella guida internet agli alberghi svizzeri di Hotelleriesuisse.

Per ottenere la certificazione Ecolabel, le aziende devono rispondere a 37 criteri obbligatori che riguardano ambiti come l'energia, l'acqua, il management e altri servizi. Rispetto ad altri 47 criteri facoltativi devono essere ottenuti almeno 16,5 dei 77 punti possibili.

Nell'Ue dal 2003

Nell'Ue l'Ecolabel per aziende che offrono alloggi turistici è stato introdotto nel 2003. In Svizzera è stato lanciato dall'UFAM in collaborazione con l'Istituto di ricerca sul tempo libero e il turismo dell'università di Berna. Dall'aprile 2005 al settembre 2006 c'è stata una fase pilota.

Ora la FST si è assunta il coordinamento, la formazione e il marketing dell'Ecolabel e l'ha integrato nella sua offerta di un turismo svizzero di qualità. Nel catalogo si affianca al marchio di qualità per il turismo svizzero, la classificazione degli appartamenti di vacanza, e il marchio «famiglie benvenute».

swissinfo e agenzie

Ecolabel

L'Ecolabel dell'Ue è diventato negli ultimi dieci anni un simbolo per i prodotti e i servizi ecologici.

Serve ai 460 milioni di consumatori europei come indicazione semplice ed affidabile. Tutti i prodotti contrassegnati dal marchio sono controllati periodicamente da organizzazioni indipendenti.

Dal 2006 la Federazione svizzera del turismo coordina a livello nazionale la certificazione di aziende attive nel settore alberghiero e para-alberghiero.

L'Ecolabel dell'Ue esiste per 24 tipi di prodotti e servizi. Oltre agli alloggi, possono essere certificati anche campeggi, prodotti di pulizia, prodotti tessili o cartacei.

Il marchio è utilizzato da 330 aziende, soprattutto nell'UE, ma anche in Svizzera e in Cina.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×