Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Swiss vola alto

È la prima volta dalla sua fondazione nel 2002 che Swiss trasporta oltre 12 milioni di passeggeri

(Keystone)

Nel 2007 la compagnia aerea Swiss ha registrato un nuovo record: la filiale della tedesca Lufthansa ha trasportato 12,2 milioni di persone, in aumento del 13,2% rispetto al 2006.

Indipendentemente dall'apporto di Swiss, anche Lufthansa ha registrato un numero di passeggeri mai raggiunto prima.

Per la prima volta dalla sua creazione nel 2002, Swiss ha superato la barra dei 12 milioni di passeggeri.

In un comunicato diffuso giovedì, la filiale della Lufthansa precisa che al contempo anche l'offerta è salita.

Malgrado un forte aumento della capacità, il tasso di occupazione dei posti è progredito leggermente dal 79,8 all'80,2%. "Le capacità supplementari sono quindi state integralmente utilizzate", si precisa nella nota. Sulla rete intercontinentale il coefficiente di carico è aumentato dall'83,8 all'84,3%, su quella europea dal 71,3% al 71,8%.

In aumento anche il trasporto di merci

I trasporti di merce (Swiss Worldcargo) hanno pure segnato un andamento positivo, con un incremento dell'8,2%. Il fattore di carico (in volume) è diminuito leggermente, dall'85,5% all'84,6%.

Nel solo mese di dicembre, hanno fatto ricorso all'aviolinea elvetica poco più di un milione di persone, in crescita del 10,4% rispetto al mese corrispondente del 2006. Il tasso di occupazione è invece sceso dal 79,7 al 78,2%. In Europa si è ridotto di 2,4 punti percentuali al 67,6%, nei voli di lungo raggio di un punto all'82,9%.

Record per Lufthansa

In un comunicato separato, Lufthansa ha indicato di avere registrato un aumento del 5,6% a 56,4 milioni il numero di persone trasportate nel 2007. Anche in questo caso si tratta di una cifra record.

Lo scorso anno alla fine del mese di settembre, Swiss vantava un importante aumento della propria redditività. Il risultato d'esercizio (EBIT) era in aumento del 138,7% rispetto al periodo gennaio-settembre del 2006, a 475 milioni di franchi. Il fatturato è dal canto suo cresciuto del 16,8% a 3,59 miliardi di franchi.

swissinfo e agenzie

In breve

Nell'ottobre del 2001 i velivoli della Swissair, dopo 71 anni di attività dell'azienda, hanno dovuto rimanere al suolo, per mancanza di liquidità.

Il crollo del mercato dell'aviazione dopo gli attentati dell'11 settembre 2001 ha dato il colpo di grazia alla Swissair, già pesantemente indebitata.

Il gruppo è collassato dopo aver tentato una strategia di espansione, con l'acquisto di compagnie in difficoltà finanziarie quali la belga Sabena. L'obiettivo era di creare una propria alleanza.

I resti di Swissair e la compagnia regionale Crossair sono stati fusi nel 2002 per formare una nuova compagnia nazionale, la Swiss, acquistata nel 2005 dalla tedesca Lufthansa per 430 milioni di franchi.

Attualmente la flotta di Swiss conta 72 aerei, che coprono 70 destinazioni.

Nel 2006, con 263 milioni di franchi, Swiss è entrata per la prima volta nelle cifre nere. Dopo i primi sei mesi del 2007, la compagnia aerea registrava un utile di 295 milioni di franchi. Il risultato dell'intero anno 2007 non è ancora stato reso noto.

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×