Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Swisscom ha sofferto per la vendita di Debitel

Calano gli utili del leader svizzero delle telecomunicazioni

(Keystone)

Il beneficio netto dell'operatore di telecomunicazioni è diminuito di oltre il 20 per cento nel primo semestre 2004, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Sui risultati di Swisscom hanno pesato le perdite connesse alla vendita di Debitel, la sua filiale tedesca di telefonia mobile.

Swisscom ha registrato nel primo semestre un fatturato di 4,999 miliardi di franchi, pari a un incremento dello 0,4 per cento rispetto allo stesso periodo del 2003.

D'altro canto effetti straordinari legati alla cessione della società Debitel hanno inciso negativamente sull'utile netto, che è calato di un quinto a 757 milioni di franchi. Stabili i giri d'affari dei settori telefonia fissa e mobile. I risultati sono nell'insieme deludenti, affermano gli osservatori.

La diminuzione è dovuta in particolare alla contabilizzazione della differenza di cambio di 238 milioni di franchi, accumulata dall'acquisizione nel 1999 dell'operatore di telefonia mobile, ha spiegato il gruppo telecom.

La partecipazione del 93 per cento nella società tedesca, costata 4,3 miliardi di franchi, è stata ceduta all'inglese Permira per 640 milioni di euro (circa un miliardo di franchi). Ciò equivale in pratica a una perdita di 3,3 miliardi di franchi.

Andamento stabile

Nell'insieme si può parlare di un andamento stabile, ha affermato il presidente della direzione Jens Alder, durante una conferenza stampa telefonica. «Il risultato è soddisfacente», ha aggiunto il CEO. Senza Debitel, la flessione dell'utile netto sarebbe stata pari a 31 milioni di franchi.

L'utile operativo (EBIT) del gruppo è diminuito del 4,2 per cento a 1,471 miliardi di franchi, ha comunicato Swisscom. L'utile d'esercizio prima della deduzione di interessi, imposte, ammortamenti e ammortamento dell'avviamento (EBITDA) si è ridotto del 5,6 per cento a 2,251 miliardi di franchi.

Nel settore Fixnet (telefonia fissa) il fatturato è salito dello 0,3 per cento a 2,879 miliardi di franchi. L'incremento relativo alla crescita costante del numero dei collegamenti a banda larga (ADSL) ha compensato il calo registrato negli altri settori.

Settore Mobile meno redditizio

Le vendite del segmento telefonia mobile sono salite del 5,6 per cento a 2,146 miliardi di franchi. Il numero dei clienti di questo comparto è progredito del 6,1 per cento a 3 898, grazie al lancio dei servizi «Vodafone life».

Al contrario di Fixnet, dove la redditività è stata accresciuta grazie al calo degli effettivi, il settore Mobile si è rivelato meno redditizio. L'EBITDA è sceso del 7,5 per cento a 977 milioni di franchi.

Alder si è detto scontento della flessione del fatturato, pari all'8,6 per cento, della divisione «Enterprise Solutions». L'unità è confrontata con una forte concorrenza, ha spiegato il CEO di Swisscom. Grazie alla ristrutturazione del settore, l'EBITDA è stato tuttavia incrementato.

Per l'insieme dell'anno, Swisscom ha ribadito il suo obiettivo di fatturato di 10 miliardi di franchi (14,6 miliardi nel 2003, con Debitel) e di un EBITDA pari a 4,3 miliardi di franchi (4,6 miliardi nel 2003). Recentemente Alder ha affermato che le prospettive di crescita in Svizzera sono praticamente nulle.

Per il momento non ci sono novità sul fronte delle possibili acquisizioni all'estero. Attualmente il gigante blu intende continuare ad accrescere la sua redditività controllando i costi.

Sul fronte degli impieghi, non sono ancora state prese decisioni per il 2005. Alla fine di giugno, Swisscom dava lavoro a 15 721 persone a tempo pieno, 786 in meno rispetto a un anno prima.

Osservatori delusi

I risultati semestrali di Swisscom sono deludenti, affermano in coro gli osservatori. Secondo un analista, si tratta di cifre «inquietanti», nonostante le previsioni per l'intero 2004 siano state confermate. È stato invece accolto positivamente il fatto che Swisscom sia ancora in grado di generare un cashflow. Quest'ultimo si è fissato a fine giugno a 1 755 miliardi di franchi.

Per quanto riguarda l'EBITDA, solo il comparto della telefonia mobile ha convinto, con un margine del 45,5 per cento, ha commentato la banca Vontobel. La banca privata Pictet&Cie si rallegra del crescente numero di abbonati registrati da Swisscom Mobile e prevede un aumento dei margini sia quest'anno che l'anno prossimo.

L'analista della banca Vontobel osserva anche che la battaglia nel settore della telefonia fissa ha avuto strascichi. Lo specialista indica tuttavia che il programma di riacquisto dei titoli sostiene l'azione del gigante blu. Pictet&Cie raccomanda di conservare il titolo e Merrill Lynch consiglia di acquistarlo.


swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Utile netto semestrale: 757 milioni di franchi.
Utenti della telefonia mobile Swisscom: 3,9 milioni.
Impieghi Swisscom a tempo pieno: 15'721.

Fine della finestrella

In breve

Nel primo semestre 2004, Swisscom ha registrato 757 milioni di franchi di utile, con un calo di oltre il 20 percento rispetto allo scorso anno.

Il gruppo ha perso 238 milioni in seguito alla vendita di Debitel, la sua filiale tedesca di telefonia mobile.

Swisscom conferma le sue previsioni per un risultato d'esercizio di 4,3 miliardi per la fine dell'anno.

Fine della finestrella


Link

×