Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Syngenta si mantiene in forma

Anche per quest'anno le prospettive rimangono modeste, data la difficle situazione sui mercati.

(Syngenta)

Nonostante un calo delle vendite, il gruppo agrochimico basilese ha mantenuto l'anno scorso la redditività allo stesso livello del 2000.

Nata nell'autunno del 2000 dalla fusione delle attività agrochimiche di Novartis con l'impresa anglo-svedese AstraZeneca, Syngenta ha realizzato un utile di 223 milioni di dollari (380,6 milioni di franchi), contro 222 milioni di dollari nel 2000, non tenuto conto dei costi di ristrutturazione.

Prevista diminuzione delle vendite

Come previsto al termine del primo semestre, le vendite sono calate nel periodo in considerazione, ha indicato giovedì il numero uno mondiale dell'agrochimica. Il giro d'affari è diminuito del 7,64 per cento a 6,323 miliardi di dollari. A tassi di cambio costanti, la flessione del fatturato ammonta al 4 per cento. Il consiglio di amministrazione propone il versamento di un dividendo di 80 centesimi per azione.

L'utile prima della deduzione di interessi, imposte, ammortamenti e ammortamento del goodwill (Editda) è diminuito del 6 per cento, attestandosi a 1,127 miliardi di dollari. Il margine operativo lordo è leggermente migliorato (dal 17,4 per cento al 17,8 per cento). L'utile netto, pubblicato secondo le norme IAS, è risultato di 34 milioni, contro 564 milioni di dollari nel 2000.

Le condizioni dei mercati si sono rivelate difficili nel periodo in rassegna. Syngenta ha reagito rapidamente in America Latina, ha rilevato Michael Pragnell, presidente della direzione. In tale regione le vendite hanno subito una contrazione del 14 per cento, in seguito alla politica di credito più restrittiva del gruppo. L'intervento precoce ha permesso di attenuare l'impatto della crisi in Argentina. Questo paese rappresenta ormai meno dell'1 per cento delle vendite di Syngenta.

Situazione difficile, prospettive moderate

La rapida realizzazione della fusione ha subito provocato delle sinergie, che lo scorso anno hanno permesso risparmi per 165 milioni di dollari. L'obiettivo per il 2002 è di ridurre i costi per 160 milioni di dollari. Le prospettive sono moderate. La situazione sui mercati sarà ancora difficile quest'anno. Tuttavia la società prevede di migliorare le performance. Syngenta intende lanciare due nuovi prodotti nell'esercizio corrente.

Nel settore fitosanitario le vendite sono diminuite del 9 per cento, scendendo a 5,385 miliardi di dollari. A parità di tassi di cambio risulta una contrazione di cinque punti percentuali. La divisioni sementi (Seeds) ha registrato un'evoluzione più favorevole. Il fatturato è progredito del 2 per cento. Le vendite di sementi geneticamente modificate rappresentano ora il 17 per cento del giro d'affari della divisione.

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.