Tecnologia Ascom per i trasporti pubblici italiani

L'Ascom figura tra le ditte svizzere più innovative nel settore dell'alta tecnologia e delle telecomunicazioni Keystone

Il gruppo bernese Ascom fornirà, assieme a due imprese partner (Elmac e Firema), un sistema per tessere prepagate che potranno essere usate in treno, autobus e metropolitana. Lo ha indicato la stessa Ascom, precisando che il valore della sua parte alla commessa milanese ammonta a 50 milioni di euro (75,5 milioni di franchi).

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 luglio 2001 - 11:10

La tessera prepagata, magnetica o elettronica, in futuro consentirà ai passeggeri di utilizzare con un unico sistema integrato di biglietti i mezzi di trasporto pubblico di superficie e sotterranei, il Passante ferroviario, i parcheggi di corrispondenza e i treni, anche delle Ferrovie Nord, a Milano e nel comprensorio.

Il progetto dovrebbe entrare in funzione in via sperimentale in alcune stazioni nel 2002, per essere poi portato a regime nel 2004. Le schede e le ricariche si potranno acquistare presso 500 punti di vendita o distributori self service.

La tesserà sarà letta automaticamente da sistemi di convalida installati sui mezzi pubblici, nelle 84 fermate delle 3 linee della metropolitana e nelle circa 150 stazioni di Passante, FS e Ferrovie Nord.

Il sistema consentirà anche alle aziende di trasporto di rilevare ogni giorno i dati sugli spostamenti nell'area milanese e, quindi, di migliorare il servizio.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo