Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Telecom 2003 ridimensionata

Gli ultimi preparativi prima dell'apertura ufficiale

(Keystone)

La più importante esposizione mondiale per professionisti delle telecomunicazioni aprirà i battenti sabato a Ginevra.

Rispetto all’ultima edizione del 1999, quando gli investitori non lesinavano mezzi, quest’anno l’afflusso di visitatori ed espositori dovrebbe essere più contenuto.

A livello mondiale l’economia si trascina, l’industria dell’informatica è in crisi e il settore non vive, come quattro anni fa, grazie agli investitori ma attraverso i clienti.

Organizzata dall’Unione internazionale per le telecomunicazioni (UIT), un’agenzia delle Nazioni Unite, l’esposizione di quest’anno attirerà, secondo le previsioni, meno pubblico di quattro anni fa.

Si parla di 750 espositori, invece dei 1’150 del 1999 e di un massimo di 100'000 visitatori, rispetto ai 200'000 di quattro anni fa.

Fra i grandi assenti figurano Nokia, Alcatel, Ericsson, Siemens, per non citare che alcuni dei principali operatori.

Per gli svizzeri partecipa solo Swisscom. Non verranno a Ginevra né Sunrise, né Orange. Torna invece IBM e ci sarà anche Microsoft.

Bill Gates sarà presente personalmente a Ginevra come relatore. Il Giappone sarà rappresentato da Panasonic e Sony.

La maggior parte dei partecipanti – e questo è un fatto nuovo – partecipano per la prima volta all’esposizione.

Senza fili

Telecom 2003 sarà dedicata alla tecnologia senza fili, il cosiddetto “wireless”.

Un altro aspetto importante dell’edizione 2003 sarà quello della convergenza fra telecomunicazioni e informatica.

Scopo di questa sinergia è quello di stabilire un collegamento fra i cellulari, la rete interna delle ditte e internet. I computer portabili, i telefonini e le agende elettroniche verrebbero collegati in tal modo mediante una rete senza fili.

Un obiettivo realizzabile grazie a vari tipi di tecnologia: il software Bluetooth, che permette di trasferire dati fra le varie componenti di un posto di lavoro (PC, agenda elettronica, cellulare). Un sistema però ancora poco in uso.

Poi c’è il “Public Wireless Lan” (PWLAN): permette di accedere senza fili al web, tramite il proprio computer portabile grazie a punti d’accesso nelle stazioni, negli aeroporti, negli alberghi e in altri luoghi pubblici. In questo caso le onde radio sostituiscono i fili.

Terza generazione

A Ginevra non poteva mancare l'UMTS, cioè la telefonia mobile di terza generazione. Anche questa tecnologia mira ad offrire agli utenti di cellulari una connessione rapida ad internet.

L’attribuzione delle licenze UMTS in Europa, che aveva raggiunto un momento culminante nel 2000-2001, aveva provocato successivamente una crisi e portato alla sparizione di vari operatori.

Secondo l’Unione internazionale delle telecomunicazioni ora il settore è uscito da un periodo di convalescenza.

Nel 2002 vi sono stati 200 milioni di nuovi utenti di telefonini e 76 milioni di nuovi clienti sulla rete fissa.

Ginevra anche in futuro?

L’esposizione verrà inaugurata ufficialmente dal presidente della Confederazione, Pascal Couchepin. Sarà presente anche il ministro degli interni elvetico e numerosi ministri delle telecomunicazioni stranieri.

Ginevra spera di poter ospitare anche la prossima edizione di Telecom 2003.

Secondo voci che circolano, l’importante fiera potrebbe infatti svolgersi in un’altra città europea. Le candidate, fra cui Milano, non mancano.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Telecom 2003 si svolge a Ginevra dall’ 11 al 18 ottobre
Sono attesi 750 espositori e fra 80 e 100'000 visitatori
Nel 2004 verrà decisa la sede della prossima edizione della fiera che potrebbe non svolgersi più a Ginevra

Fine della finestrella


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×