Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Think Tools riacquista azioni

L'impresa di software Think Tools lancia un programma di riacquisto di azioni proprie al prezzo di 35 franchi il titolo.

L'operazione è proposta a tutti gli azionisti, ma quelli principali - Albrecht von Müller, Thomas Schmidheiny, alcuni altri membri dei vertici e la banca Falke - non vi parteciperanno.

Programma non limitato

Il programma non è soggetto a limiti, ha rilevato Steven Ellis, portavoce del gruppo. Il maggiore azionista è Albrecht von Müller. Fra i proprietari di quote comprese tra il 5 e il 10 per cento figurano, oltre a Schmidheiny, la banca Falke e la World Communications Development. Il consiglio di amministrazione (Cda) e il management detengono assieme meno del 5 per cento dei titoli.

Secondo il portavoce, Think Tools continerà ad essere quotata al Nuovo mercato della Borsa svizzera, anche nel caso in cui tutti i titoli in circolazione fossero annunciati per il riacquisto. Ellis ha affermato che la transazione è stata ideata da un gruppo di azionisti minoritari che hanno suggerito 35 franchi quale prezzo equo.

Reazione euforica della borsa

La Borsa ha reagito con euforia all'annuncio. All'inizio delle contrattazioni i titoli di Think Tools hanno segnato un balzo del 30 per cento. Giovedì mattina sono riprese le negoziazioni delle azioni della società informatica, dopo due giorni di sospensione.

swissinfo e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×

In evidenza