Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Tre domande a Yves Christen

Quali sono i suoi obiettivi per l'anno di presidenza?

Innanzitutto spero che le numerose leggi, che sono ancora in cantiere vengano affrontate nell'ultimo anno di legislatura. La Svizzera è profondamente divisa per quanto riguarda la politica estera. Spero che possa accordarsi su di un progetto di politica estera; per esempio mettere a disposizione dei Paesi dell'ex-Jugoslavia la sua esperienza in materia di federalismo.

Cosa le piace fare quando non si occupa di politica?

Leggo autori svizzeri e filosofi greci e pratico regolarmente sport (bici, sci di fondo, jogging).

Non ha paura che i suoi mandati nei consigli d'amministrazione possano esserle d'ostacolo, vista l'attuale situazione del partito radicale?

Se uno è attivo nel mondo economico e nei consigli d'amministrazione corre questo rischio. Solo con un parlamento professionale si potrebbe evitarlo. Il popolo dovrebbe decidere una volta se vogliamo mantenere il nostro sistema di milizia (di parlamento non professionale).

Intervista a cura di Christian Raaflaub, swissinfo

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

×