Il Parlamento della Turchia, su richiesta del governo, ha approvato questo pomeriggio una nuova estensione trimestrale dello stato d'emergenza, in vigore dal fallito colpo di Stato del 15 luglio 2016.

Il via libera è giunto con i voti dell'Akp del presidente turco Recep Tayyip Erdogan e dei nazionalisti dell'Mhp. Le misure straordinarie, che sarebbero scadute domani, vengono prolungate per la sesta volta e raggiungono così la durata di almeno 21 mesi.

Sotto lo stato d'emergenza, in Turchia circa 90 mila persone sono state arrestate e 110 licenziate o sospese dalle pubbliche amministrazioni.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.