Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È arrivata anche la seconda tempesta magnetica attesa per oggi e provocata da uno sciame di particelle emesse dal Sole: la sua intensità è paragonabile alla tempesta arrivata in mattinata e provocata da una straordinaria eruzione solare.

"Come la precedente, anche questa tempesta è di bassa intensità, ma comunque in grado di disturbare le comunicazioni radio, oltre a generare le spettacolari aurore osservate oggi nelle regioni polari e addirittura fino in Germania", ha detto all'agenzia di stampa italiana Ansa Mauro Messerotti, dell'Osservatorio di Trieste dell'Istituto nazionale di astrofisica (Inaf) e dell'università di Trieste.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS