Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È la Svizzera il posto al mondo in cui è meglio invecchiare. Lo certifica il Global AgeWatch Index in una classifica stilata su 96 paesi dall'associazione Help Age International e dall'Università di Southampton, in Gran Bretagna.

Il giudizio si basa sulla situazione e sulle politiche per gli anziani in quattro aree, reddito, salute, educazione e possibilità di muoversi autonomamente. Sul podio, dopo la Svizzera, si piazzano Norvegia e Svezia, mentre all'ultimo posto c'è l'Afghanistan.

L'Italia è al 37esimo posto ed è preceduta, oltre che da tutti i paesi dell'Europa occidentale, anche da realtà insospettabili come Repubblica Ceca o Polonia. "Questo indice è fondamentale per rappresentare la vita degli anziani nel mondo - spiega il coordinatore Asghar Zaidi - non solo confrontando la loro pensione e la salute, ma anche l'ambiente in cui vivono".

A primeggiare nella classifica, spiega l'esperto, sono i paesi che hanno politiche che favoriscono le pensioni sociali, la sanità universale e che rendono possibile un ambiente favorevole dal punto di vista fisico e sociale per gli anziani.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS