Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'ex ambasciatrice della Svizzera a Roma, la ticinese Francesca Pometta, è deceduta mercoledì. Fu la prima donna nominata a capo di una missione svizzera all'estero. La notizia è stata data dalla famiglia in un annuncio apparso oggi su diversi giornali.

Nata il 24 giugno 1926, era figlia dell'ex giudice federale Carlo Pometta. Nel 1957 entrò al Dipartimento politico federale (DP, oggi Dipartimento federale degli affari esteri DFAE) a Berna. In veste di direttrice con rango di ministro della direzione delle organizzazioni interne del DFAE (1977-82) elaborò il messaggio del Consiglio federale sull'adesione della Svizzera all'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU).

Dal 1982 al 1987 fu osservatrice permanente della Svizzera presso le Nazioni Unite a New York. Successivamente venne nominata ambasciatrice della Svizzera a Roma, fino al suo pensionamento nel 1991.

In seguito, sedette in seno all'Assemblea del Comitato internazionale della Croce rossa (CICR) e della commissione consultiva del Fondo speciale per le vittime dell'Olocausto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS