Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo che ieri la Corte suprema di Atene ha negato l'estradizione degli otto militari turchi fuggiti in Grecia e accusati di essere golpisti, "faremo tutti i passi necessari, inclusa la cancellazione dell'accordo bilaterale di riammissione" dei migranti.

Lo ha detto il ministro degli esteri turco, Mevlut Cavusoglu, citato dall'agenzia statale Anadolu.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS