Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una "manifestazione della mentalità distorta e pregiudiziale" verso la Turchia: così il ministero degli Esteri di Ankara definisce in l'edizione speciale del settimanale tedesco Der Spiegel, che chiama il presidente Recep Tayyip Erdogan un "dittatore".

La copertina della rivista mostra il leader turco sopra alcuni monumenti simbolo di Istanbul e il fotomontaggio di due minareti trasformati in razzi. Secondo Ankara, il giornale dà "un'immagine negativa non solo della Turchia ma anche dell'Islam" in genere, criticando tra l'altro la pubblicazione durante la festa musulmana del Sacrificio.

Non è il primo episodio di tensione tra la Turchia e il magazine tedesco. All'inizio di quest'anno, le autorità di Ankara avevano negato il rinnovo dell'accredito stampa al corrispondente dello Spiegel, impedendogli così di continuare a lavorare in Turchia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS