Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

REGGIO CALABRIA - Tre killer, tutti identificati ed arrestati, per una strage con sei morti. La Dda di Reggio Calabria e la polizia hanno chiuso il cerchio delle indagini sulla strage del giorno di Ferragosto del 2007 a Duisburg, in Germania.
Dopo Giovanni Strangio, di 31 anni, accusato di essere stato l'organizzatore della strage e catturato il 12 marzo dello scorso anno ad Amsterdam, la Squadra mobile di Reggio Calabria e lo Sco hanno identificato ed arrestato gli altri due componenti del gruppo di fuoco che davanti al ristorante "da Bruno" sterminarono sei persone. Si tratta di Sebastiano e Giuseppe Nirta, di 39 e e 37 anni, legati entrambi a filo doppio a Giovanni Strangio, insieme al quale avrebbero compiuto la strage.
Le sei vittime della strage, accaduta davanti il ristorante da Bruno, furono Sebastiano Strangio, di 39 anni, titolare del ristorante; i fratelli Francesco e Mario Pergola, di 20 e 22 anni, che lavoravano nel locale; Marco Marmo, di 25; Tommaso Venturi, di 18, e Francesco Giorgi, di 17, tutte appartenenti o vicine alla cosca Pelle-Vottari contrapposta, nella faida di San Luca, a quella dei Nirta Strangio.
Sebastiano e Giuseppe Nirta sono stati arrestati a San Luca nell'ambito di un'operazione, denominata Fehida 3, in cui sono rimaste coinvolte, complessivamente, 10 persone destinatarie delle ordinanze di custodia cautelare emesse su richiesta del Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Giuseppe Pignatone, dell'aggiunto Nicola Gratteri e del sostituto Federico Perrone Capano. Due delle persone destinatarie dei provvedimenti, accusate di associazione per delinquere di tipo mafioso, sono Angela e Teresa Strangio, di 30 e 34 anni, sorelle di Giovanni Strangio, La prima è stata arrestata, mentre la seconda risulta irreperibile.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS