Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Vittima di stalking a 78 anni: è successo a una donna di Torino, parte civile in una vicenda in cui il suo persecutore, un pensionato di 67 anni che la apostrofava con frasi come "sei stata solo mia e di nessun altro", oggi ha riportato la seconda condanna.

La vicenda comincia nel 2013, quando la signora (vedova) decise di troncare, dopo anni, la relazione sentimentale intrecciata con l'imputato. L'uomo, che voleva delle spiegazioni, cominciò a cercarla, agevolato peraltro dal fatto che frequentavano abitualmente la stessa sala da ballo. Fu una escalation culminata con ingiurie, telefonate fino a dieci volte al giorno e, afferma l'accusa, citofonate nel cuore della notte. Nel settembre del 2015, per avere violato le misure restrittive, il pensionato fu anche arrestato.

Oggi si è visto ridurre dalla Corte d'appello di Torino la condanna da un anno e quattro mesi inflitta in primo grado a sette mesi di carcere, in continuazione con i diciotto mesi (già scontati) del primo processo. Poiché deve indennizzare la parte lesa, gli è stato pignorato un quinto della pensione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS