Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La televisione pubblica tedesca ZDF ha annunciato ieri sera che in dicembre verrà diffuso l'ultimo show della sua celebre trasmissione "Wetten, dass...?" ("Scommettiamo che?"), a lungo coprodotta assieme alle tv svizzerotedesca SRF e austriaca ORF. La SSR aveva già concluso la sua partecipazione al programma nel maggio 2012 a causa della mancanza di aspetti elvetici.

"La diminuzione del numero di telespettatori mostra come le abitudini del consumo televisivo siano cambiate e la trasmissione abbia perso la sua attrattiva", ha fatto sapere il direttore della programmazione Norbert Himmler, dopo la diffusione dello show. L'attuale presentatore di "Wetten, dass...?", Markus Lanz, aveva appena annunciato in diretta la fine della trasmissione.

Dalla sua prima messa in onda nel 1981,"Wetten, dass...?" - che nel 1985 ha fatto segnare un record del numero di spettatori, oltre 20 milioni - è stato filmato dodici volte in Svizzera, in diverse città. Il programma - compreso l'ultimo show del 13 dicembre prossimo a Norimberga - verrà diffuso ancora tre volte.

In "Wetten, dass...?" uno sconosciuto afferma di poter compiere qualcosa di speciale, mentre una personalità che prende posto il più sovente accanto al presentatore, scommette sul suo successo o insuccesso. Se si sbaglia, deve allora a sua volta effettuare una prova speciale.

Nel dicembre 2010, la trasmissione condotta allora dal tedesco Thomas Gottschalk e dalla svizzera Michelle Hunziker era stata immediatamente interrotta in seguito al grave incidente capitato in diretta al giovane Samuel Koch, che aveva tentato senza successo di saltare un'auto, guidata dal padre, che avanzava verso di lui: finito in coma, Koch aveva a lungo lottato contro la morte ed era poi rimasto tetraplegico con una riabilitazione al Centro di Nottwil (LU). In seguito a questo incidente Gottschalk aveva deciso di lasciare lo show, allora molto seguito nei Paesi germanofoni, che conduceva da 24 anni.

SDA-ATS