Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Non dimenticare la tragedia di Mattmark (VS) che costò la vita a tanti lavoratori italiani emigrati in Svizzera". Per questo il prossimo 12 febbraio sarà inaugurata a Roma, presso la Biblioteca del Senato italiano, la Mostra fotografica "Mattmark Tragedia nella Montagna".

Per l'occasione è stato pubblicato un catalogo e sarà proiettato un film, elaborato sulla base di documentazione storica e di interviste a persone che hanno vissuto quei momenti direttamente sui luoghi della tragedia.

Sono già passati 50 anni da quel fatidico 30 agosto 1965, quando il crollo del ghiacciaio dell'Allalin, durante i lavori della costruzione della diga di Mattmark, provocò la morte di 88 lavoratori: 56 Italiani, 24 Svizzeri, 3 Spagnoli, 2 Austriaci, 2 Tedeschi e 1 Apolide.

Purtroppo, nella storia dell'emigrazione italiana e del mondo del lavoro, quella tragedia non era la prima e non sarebbe stata nemmeno l'ultima. Promossa dalle Associazioni ed Enti italiani che operano in Vallese, questa manifestazione rappresenta il primo degli eventi che il Comitato ad hoc, costituito da Italiani e Svizzeri, per la celebrazione del 50 Anniversario della Tragedia di Mattmark, ha progettato per onorare la memoria ed il sacrifico di quei morti.

Successivamente, il programma delle manifestazioni prevede altri momenti importanti tra cui l'organizzazione della Mostra in molte località del Vallese, a Belluno, a Zurigo e a Bruxelles. Accanto all'esposizione di materiale video-fotografico e documentale dell'epoca, ci saranno momenti di discussione e testimonianze sulle diverse problematiche che toccano la realtà sociale del Vallese. In particolare, sulle tematiche dell'integrazione degli stranieri, dei cambiamenti economici dovuti alla produzione di energia elettrica, delle politiche di prevenzione e dei rischi sul lavoro.

In questo contesto saranno presentati studi e ricerche storico - sociologiche da parte di studiosi, singoli ricercatori ed istituzioni universitarie come la Facoltà di Sociologia dell'Università di Ginevra.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS