Come Vaud e Ginevra, anche il Canton Giura intende muoversi con prudenza riguardo allo sviluppo della tecnologia di telecomunicazione 5G.

Il Governo di Delémont ha deciso di congelare qualsiasi costruzione di antenne sul territorio cantonale nell'attesa dell'annunciato rapporto dell'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM), atteso per l'estate.

La decisione cade praticamente in contemporanea con l'annuncio di Swisscom sulla messa in servizio della sua rete 5G. "Abbiamo ritenuto giudizioso temporeggiare" dopo le spiegazioni fornite da diversi esperti, ha dichiarato ieri sera sulle onde della radio locale RFJ David Eray, presidente dell'esecutivo giurassiano e ministro cantonale dell'ambiente. Il Governo - ha detto - vuole privilegiare il principio di precauzione riguardo agli effetti di questa tecnologia sulla salute.

Lo scorso 9 aprile il Gran Consiglio vodese ha approvato una risoluzione in cui chiede una moratoria sull'istallazione di antenne 5G fino alla pubblicazione del rapporto dell'UFAM, annunciato per l'estate. Il giorno dopo il parlamento cantonale ginevrino si è pronunciato a sua volta nello stesso senso.

Nel settembre 2018 l'allora consigliera federale Doris Leuthard aveva istituito un gruppo di lavoro, guidato dall'UFAM, per analizzare esigenze e rischi legati al potenziamento delle reti 5G nel settore della telefonia mobile e delle radiazioni. Il gruppo diretto da Paul Steffen, vicedirettore dell'UFAM, nel quale sono rappresentate tutte le cerchie interessate, deve discutere anche dei futuri valori limite, in stretta collaborazione con l'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM). Un rapporto sulle sue conclusioni era stato allora annunciato per metà 2019, corredato di raccomandazioni.

Le preoccupazioni manifestate dai tre cantoni romandi non frenano Swisscom, che oggi ha annunciato la messa in servizio della sua rete di questa generazione di standard per la telefonia mobile e ha assicurato che coprirà tutto il territorio svizzero entro la fine dell'anno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.