Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un nuovo centro di prima accoglienza per 180 richiedenti asilo sorgerà alle porte di Coira: il Gran Consiglio grigionese ha approvato oggi, durante la sessione "extra muros" che si tiene ad Arosa, il necessario credito di 7,7 milioni di franchi.

Per il credito si sono pronunciati 108 deputati, senza opposizione ma con l'astensione del gruppo UDC. La decisione sottostà al referendum facoltativo.

Il nuovo centro sorgerà in località Meiersboden, su territorio del comune di Churwalden ma un paio di chilometri soltanto a sudest del capoluogo. Esso sostituirà uno stabile privato attualmente preso in affitto dal Cantone nella città di Coira.

Secondo i piani, le ruspe dovrebbero entrare in azione nell'estate 2016 e il centro dovrebbe essere aperto nell'autunno 2017, ha indicato il consigliere di Stato Mauro Cavigelli.

Il sindaco di Coira e granconsigliere PLR Urs Marti non ha mancato di rilevare che il luogo scelto, isolato all'imbocco delle valli che salgono verso Arosa e Lenzerheide, "non è ottimale". Coira - ha detto - ha fatto migliori esperienze quando gli asilanti sono alloggiati in città.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS