Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La sede della Croce rossa nel centro di Donetsk è stata assaltata ieri sera da un commando delle forze filorusse che ha prelevato sette volontari, tra cui uno svizzero. I sette sono già stati liberati, ha reso noto una fonte dell'ufficio ucraino dell'organizzazione umanitaria.

"Una squadra della Croce Rossa locale e un membro del Comitato internazionale della Croce Rossa sono stati arrestati e liberati". "Secondo le informazioni di cui disponiamo, sono stati liberati la notte scorsa verso le 2.00", ha detto una portavoce. "Non sappiamo da chi siano stati detenuti".

Un portavoce delle autorità separatiste filorusse ha indicato che i sette sono stati arrestati perché sospettati di spionaggio.

SDA-ATS