Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

A 10 anni dalla conclusione delle indagini interne alla Cia per verificare le eventuali falle che impedirono di prevenire gli attentati dell'11 settembre 2001, è stato desecretato e reso pubblico il rapporto redatto nel 2005 dall'Ispettore generale della Cia.

Rapporto che conferma alcune criticità che furono rivelate nella condotta delle operazioni degli 007 che di fatto sottovalutarono i segnali di allarme.

In particolare si parla di "problemi sistemici" nell'agenzia e di mancanza di una strategia complessiva per combattere al Qaida.

In un documento allegato a firma di Geroge Tenet, capo della Cia al tempo degli attentati, emerge anche come i vertici dell'agenzia puntassero il dito sul governo, e in particolare sull'amministrazione Clinton rea alla fine degli anni '90 di aver tagliato i fondi e - a detta di Tenet - di aver dato alla Cia altre priorità rispetto alla lotta ad al Qaida.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS