Tutte le notizie in breve

Seyran Ates, la fondatrice della nuova Moschea di Berlino, all'interno del luogo di culto.

KEYSTONE/AP/MICHAEL SOHN

(sda-ats)

Il velo non è obbligatorio. Da oggi a Berlino i musulmani hanno un nuovo tempio in cui pregare: la prima moschea liberale in Germania, che consente alle donne di tenere prediche in qualità di imam, liberandole dall'obbligo di coprire il capo.

La moschea si chiama Ibn-Rushd-Goethe, è dedicata al filosofo medievale andaluso e allo scrittore tedesco, e si trova nel quartiere di Moabit.

La moschea apre oggi i battenti grazie al progetto di una attivista turca, Seyran Ates, che si sentiva "discriminata" in tutte le altre. "È una occasione per i musulmani di definire di nuovo se stessi", ha commentato uno dei promotori, lo studioso dell'Islam, Abdel-Hakim Ourghi.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve