Navigation

ABB: salario d'oro per CEO, 10 milioni

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 marzo 2012 - 09:48
(Keystone-ATS)

Il presidente della direzione di ABB Joe Hogan si conferma tra i manager più retribuiti in Svizzera. L'anno scorso ha ricevuto 9,37 milioni di franchi, con una forte progressione rispetto agli 8 milioni dell'anno precedente. Stando al rapporto d'esercizio pubblicato oggi dal gruppo elettrotecnico zurighese il salario di base del CEO è stato di 2 milioni.

La remunerazione complessiva di Hogan è superata solo da quella dei colleghi di Novartis, Joe Jimenez (15,4 milioni), di Roche, Severin Schwan (12,3), e di Nestlé, Paul Bulcke (10,3 Mio). Nella stessa lega gioca anche il luganese Sergio Ermotti (6,4 milioni per nove mesi).

Tornando ad ABB, di uno stipendio d'oro ha approfittato anche il responsabile delle finanze, Michel Demaré, che ha incassato 4,3 milioni. Le remunerazioni complessive per la direzione hanno raggiunto 37,8 milioni, contro i 31,4 milioni del 2010. Il presidente del consiglio di amministrazione Hubertus von Grünberg ha da parte sua beneficiato di 1,2 milioni.

A titolo di confronto lo stipendio mediano in Svizzera nel 2010 era di 5979 franchi al mese, pari a 71'748 franchi all'anno. Per guadagnare quanto incassato dal numero uno di ABB in un solo anno un cittadino "medio" deve quindi lavorare 131 anni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?