Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ABB Svizzera nel 2014 ha registrato vendite in ribasso, ma ha visto aumentare le nuove commesse. La filiale elvetica del gigante dell'elettrotecnica ha realizzato un giro d'affari di 3,41 miliardi di franchi, contro i 3,55 miliardi del 2013. Le ordinazioni sono progredite del 5% a 3,48 miliardi.

Viste le commesse limitate in passato, il calo del giro d'affari era atteso, spiega oggi ABB in un comunicato. "L'aumento delle ordinazioni e il miglioramento del mercato interno dimostrano che siamo sulla buona strada", ha commentato Remo Lütolf, presidente della direzione.

Le nuove commesse arrivano principalmente dal settore ferroviario. Fra le altre cose, è stato firmato un contratto da 200 milioni di franchi per 36 treni a grande velocità da fornire in Svezia, ed è stato trovato un accordo per la rimessa a nuovo di componenti elettriche di locomotive FFS.

Ieri il gruppo ABB ha annunciato di aver realizzato un giro d'affari in calo del 5% a 39,8 miliardi di dollari. L'utile è sceso del 7% a 2,5 miliardi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS