Navigation

Abbandono nucleare: decisione affrettata e irresponsabile, UDC

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 maggio 2011 - 17:46
(Keystone-ATS)

La decisione del Consiglio federale di abbandonare il nucleare è "affrettata", afferma l'Unione democratica di centro (UDC): avrà ripercussioni sull'economia e per le famiglie dato che comporterà un forte aumento delle tariffe. Per il partito ci saranno anche problemi di approvvigionamento.

Le imprese e i consumatori necessitano di energia in quantità sufficiente e prezzi modici. L'UDC non vuole rinunciare al nucleare senza disporre di scenari realistici sull'approvvigionamento energetico futuro.

Senza un piano che spieghi come rimpiazzare le capacità che verranno a mancare, l'abbandono del nucleare è assolutamente irresponsabile, sostiene l'UDC.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.