Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Centro di ricerca congiunturale del Politecnico federale di Zurigo (KOF) prevede un rallentamento congiunturale dopo la decisione della BNS di abbandonare la soglia minima con l'euro e pronostica pure tassi di inflazione negativi.

Come altre agenzie ed esperti, il KOF si è detto sorpreso della mossa dell'istituto di emissione, precisando che il conseguente rafforzamento del franco sul dollaro e sull'euro peserà sulla congiuntura e spingerà decisamente l'inflazione verso il basso.

La Banca nazionale rischia inoltre di perdere la propria credibilità: agli occhi di molti investitori l'istituto, annunciando la fine della soglia minima, è venuta meno a una "promessa implicita".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS