Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Alla presenza di ben 2000 curiosi, alle 14.03 di oggi è stata demolita con l'esplosivo l'antenna principale dell'ex emittente radio nazionale di Sottens (VD), alta 188 metri. L'operazione è durata lo spazio di pochi secondi, ha detto all'ats Patrick Keller, sindaco del comune di Jorat-Menthue, dove si trova l'impianto.

La dinamite è stata piazzata in due punti alla base dell'antenna, in modo da farla cadere in un campo di cereali. Per gli abitanti della regione era un punto di riferimento, "ma rimane una seconda antenna", di 150 metri, ha commentato il sindaco.

Il trasmettitore a onde medie della SSR era stato disattivato su decisione del Consiglio federale nel dicembre 2010, dopo quasi 80 anni di onorato servizio.

"Radio Sottens", assieme a "Radio Beromünster" e "Radio Monte Ceneri", è stata uno dei maggiori simboli della difesa spirituale della Svizzera durante la Seconda guerra mondiale. La SSR ha deciso di rinunciare alle onde medie analogiche, poiché giudica obsoleta e poco efficiente tale tecnologia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS