Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - Due passeggeri partiti da Chicago sono stati arrestati all'aeroporto di Amsterdam perchè sospettati di terrorismo. Lo ha reso noto la rete televisiva Abc, precisando che gli arresti sono stati effettuati su richiesta delle autorità americane.
I due uomini sono stati identificati come Ahmed Mohamed Nasser al Soofi, di Detroit, in Michigan, e Hezem al Murisi, la cui residenza non è stata resa nota. Secondo la Abc, Al Soofi sarebbe un cittadino dello Yemen.
I due si erano imbarcati su un volo della United Airlines partito da Chicago e atterrato in mattinata ad Amsterdam e, secondo quanto riferito dalle autorità olandesi, sono sospettati di "preparazione di un attacco terroristico".
In base alle prime informazioni raccolte, uno dei due, Al Soofi, era partito verso Chicago da Birmingham, in Alabama, e nei suoi bagagli sarebbero stati rinvenute quelle che le autorità hanno definito "false bombe".
Gli inquirenti sospettano che potesse trattarsi di un "volo di prova" in preparazione di un attentato vero e proprio.
Il Natale scorso era stato arrestato un giovane nigeriano partito proprio dall'aeroporto di Amsterdam e diretto a Detroit, in Michigan con l'accusa di voler mettere a segno un attentato in volo. Il giovane, Umar Faruk Abdulmuttalab, 23 anni, era stato trovato in possesso di un ordigno rudimentale nascosto nelle mutande. Quell'ordigno era sfuggito ai controlli aeroportuali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS