Navigation

ABC: 2 arresti ad Amsterdam, partiti da Chicago

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 agosto 2010 - 08:24
(Keystone-ATS)

WASHINGTON - Due passeggeri partiti da Chicago sono stati arrestati all'aeroporto di Amsterdam perchè sospettati di terrorismo. Lo ha reso noto la rete televisiva Abc, precisando che gli arresti sono stati effettuati su richiesta delle autorità americane.
I due uomini sono stati identificati come Ahmed Mohamed Nasser al Soofi, di Detroit, in Michigan, e Hezem al Murisi, la cui residenza non è stata resa nota. Secondo la Abc, Al Soofi sarebbe un cittadino dello Yemen.
I due si erano imbarcati su un volo della United Airlines partito da Chicago e atterrato in mattinata ad Amsterdam e, secondo quanto riferito dalle autorità olandesi, sono sospettati di "preparazione di un attacco terroristico".
In base alle prime informazioni raccolte, uno dei due, Al Soofi, era partito verso Chicago da Birmingham, in Alabama, e nei suoi bagagli sarebbero stati rinvenute quelle che le autorità hanno definito "false bombe".
Gli inquirenti sospettano che potesse trattarsi di un "volo di prova" in preparazione di un attentato vero e proprio.
Il Natale scorso era stato arrestato un giovane nigeriano partito proprio dall'aeroporto di Amsterdam e diretto a Detroit, in Michigan con l'accusa di voler mettere a segno un attentato in volo. Il giovane, Umar Faruk Abdulmuttalab, 23 anni, era stato trovato in possesso di un ordigno rudimentale nascosto nelle mutande. Quell'ordigno era sfuggito ai controlli aeroportuali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.