Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente palestinese Abu Mazen (Mahmoud Abbas) ha intenzione di recarsi in Iran per la prima volta da quando è capo dell'autorità palestinese, per partecipare alla riunione del Movimento dei Paesi non allineati, previsto a Teheran il 30 e il 31 agosto. Lo ha reso noto oggi il suo portavoce. "Il presidente Abbas ha ricevuto un invito ufficiale per partecipare alla riunione del Movimento dei non allineati in Iran e lui ha fatto sapere che vi partecipa", ha dichiarato Nabil Abou Roudeinah.

Creato negli anni Cinquanta nel contesto della Guerra Fredda, tale Movimento riunisce 118 Paesi non allineati con le grandi potenze mondiali. Nel gruppo sono presenti l'India, il Pakistan, l'Algeria, l'Egitto, l'Indonesia, il Sudafrica e ovviamente l'Iran. Si tratterà della prima visita di Abu Mazen in Iran in qualità di presidente dell'Anp. L'invito cade in un momento particolarmente difficile nelle relazioni bilaterali tra Ramallah e Teheran. La Repubblica islamica infatti è uno dei principali alleati di Hamas, il movimento radicale islamico al potere nella Striscia di Gaza, rivale di Abu Mazen che invece amministra i territori palestinesi in Cisgiordania.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS