Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'importanza degli accordi di libero scambio (ALS) cresce, ma è spesso difficile valutare le vere conseguenze economiche di tali intese dopo la loro entrata in vigore. Le informazioni della Confederazione potrebbero in tal senso essere migliori.

È quanto viene sostenuto in un rapporto del Controllo parlamentare dell'amministrazione (CPA) all'attenzione della Commissione della gestione del Nazionale, pubblicato oggi.

In generale, la Confederazione dispone di una base di informazioni limitata e le analisi economiche sono focalizzate in gran parte sul commercio di beni. Quando un ALS entra in vigore, le conseguenze non sono sistematicamente analizzate, viene sottolineato nel testo. Un'analisi effettuata da BAKBASEL mostra che i dati relativi al commercio non permettono di constatare diversi effetti diretti delle intese.

Prima dell'apertura di un negoziato in vista di un ALS, l'Amministrazione realizza internamente analisi che si basano sui dati di import e export e servono a valutare l'importanza economica del partner. Si procede così a una stima del potenziale dell'intesa. Attualmente, solo in una circostanza - studiando il Partenariato transatlantico per il commercio e gli investimenti (TTIP) - si è fatto ricorso ad analisi più approfondite. Inoltre, la strategia del Consiglio federale di integrare gli obiettivi legati allo sviluppo sostenibile non ha al momento riscontro, sostiene ancora il CPA.

L'organo di sorveglianza non mette comunque in discussione la pratica del governo. Le unità dell'Amministrazione federale procedono globalmente in maniera appropriata, anche quando si tratta di presentare un progetto al Parlamento. Sarebbe però opportuno ricorrere a meno formulazioni standard e focalizzarsi maggiormente a sopprimere le discriminazioni che possono colpire le imprese svizzere sul mercato straniero in questione.

Sempre secondo l'analisi di BAKBASEL, gli accordi di libero scambio hanno solamente pochi effetti diretti verificabili sul commercio estero elvetico. Molto più rilevante è piuttosto l'andamento della congiuntura, sia a livello mondiale che di Paesi partner.

Non bisogna comunque dimenticare - conclude il CPA - che gli ALS hanno anche lo scopo di creare sicurezza giuridica nelle relazioni commerciali. Inoltre, è probabile che l'opinione pubblica sottostimi il fatto che una conclusione di un'intesa non significa togliere qualunque barriera al commercio, ma solamente la creazione di un accesso privilegiato al mercato degli Stati coinvolti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS