Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - L'applicazione provvisoria dell'accordo di assistenza amministrativa con gli Stati Uniti in merito al caso UBS non piace al Parlamento. Con 6 voti contro 3, anche la commissione di politica estera del Consiglio degli Stati ha raccomandato oggi al governo di rinunciarvi.
La commissione dell'economia del Consiglio nazionale, con una maggioranza risicata, si era già espressa ieri nel medesimo senso. Il punto di vista delle due commissioni ha tuttavia soltanto valore consultivo. Il presidente della commissione degli Stati Eugen David (PPD/SG) ha ricordato che il Consiglio federale resta libero di applicare provvisoriamente l'accordo, se lo ritiene necessario.
La maggioranza della commissione degli Stati ha ritenuto che la situazione non sia abbastanza chiara per applicare temporaneamente l'accordo. Non viene fornita sicurezza giuridica né per gli interessati, né per i tribunali, e nemmeno per il Parlamento, ha sottolineato David.
In ogni caso le Camere federali dovranno pronunciarsi in giugno sull'accordo, ma al momento le possibilità di un suo successo sembrano poche. "Una sua accettazione sembra essere incerta", ha riconosciuto David. A suo avviso, il governo dovrebbe prevedere misure complementari come l'esclusione di un effetto retroattivo e il rispetto della sovranità giudiziaria.
Da parte sua, la sinistra chiede l'introduzione di nuove misure nella legge sulle banche, come un tetto ai bonus e una regolamentazione delle aziende definite "too big to fail". Quanto alle minacce americane in caso di rifiuto, sembrano non preoccupare la commissione. In caso di rigetto, ha affermato David, verrà applicata la convenzione di doppia imposizione riveduta, sostenuta oggi dalla Camera dei cantoni. Contrariamente all'accordo siglato sulla vicenda UBS, questa impedisce la trasmissione di dati su larga scala.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS