Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I conti definitivi di Accu Holding confermano quanto le cifre provvisorie già indicavano: il gruppo industriale lucernese ha continuato la sua crescita nel 2014. Ha infatti realizzato un utile netto di 2,1 milioni di franchi (+ 84% rispetto all'anno precedente).

Il giro d'affari è aumentato del 47% a 132,9 milioni, mentre il risultato operativo EBIT è salito dell'11% a 5,1 milioni.

Il gruppo era stato costretto a ritardare la presentazione del rapporto di esercizio 2014 a causa di difficoltà sorte in seguito al rilevamento dello specialista italiano di rivestimenti di superficie Cieffe. Le cifre provvisorie, che non tenevano conto dei risultati di Cieffe, erano state presentate lo scorso 30 aprile.

In una nota odierna, si precisa che Accu Holding ha realizzato nuovi progressi sul piano operativo e ha rafforzato il suo portafoglio mediante acquisizioni mirate. Per il 2015 è attesa una crescita del giro d'affari a 165 milioni di franchi, una progressione dell'utile operativo EBITDA a 12 milioni e un incremento dell'utile netto a 3 milioni.

Accu Holding aveva chiesto alla Borsa svizzera SIX Swiss Exchange una dilazione del termine di presentazione dei conti, che è fissato al massimo a quattro mesi dalla fine dell'esercizio. Aveva poi pubblicato in extremis, a fine aprile, le cifre provvisorie perché SIX aveva respinto l'istanza, minacciando Accu - che già in passato si era più volte resa protagonista di ritardi - di sospendere la quotazione del titolo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS