Navigation

Accusati dell'omicidio Pearl resteranno in carcere

Daniel Pearl, il giornalista americano ucciso in Pakistan. KEYSTONE/EPA WALL STREET JOURNAL sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 04 aprile 2020 - 10:45
(Keystone-ATS)

Restano in carcere in Pakistan per altri tre mesi i quattro uomini ritenuti responsabili dell'omicidio del giornalista americano Daniel Pearl nel 2002.

Questo nonostante tre siano stati assolti e a uno di loro, Ahmed Omar Saeed Sheikh, sia stata commutata la pena di morte in 7 anni già scontati. Lo ha deciso il ministero dell'Interno pachistano "in attesa che venga presentato il ricorso alla Corte Suprema" contro la loro scarcerazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.