Navigation

Actavis rilevata da americana Watson

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 aprile 2012 - 10:10
(Keystone-ATS)

Il produttore americano di farmaci generici Watson rileva la concorrente Actavis, con sede a Steinhausen (ZG), per 4,25 miliardi di euro, diventando il numero tre mondiale del settore dopo l'israeliana Teva e la filiale di Novartis Sandoz.

La società statunitense si attende un fatturato pro forma di 8 miliardi di dollari e sinergie da 300 milioni di dollari all'anno entro tre anni dalla fusione, indica Watson in una nota diffusa nella notte. Dopo il rilevamento il gruppo conterà oltre 17'000 dipendenti a livello mondiale, venti siti di produzione e più di una dozzina di centri per la ricerca e lo sviluppo.

La transazione comprende un pagamento in contanti di circa 4,15 miliardi di euro e l'assunzione di un debito a breve decorrenza (revolver debt) di al massimo 100 milioni di euro, che dovrà essere restituito al termine della transazione.

Actavis è stata fondata nel 1956 in Islanda come società d'acquisto; quattro anni più tardi iniziò la produzione di farmaci per l'isola. Nel 1981 quindi cominciò a produrre medicinali per aziende farmaceutiche internazionali. Negli ultimi anni il gruppo, ormai attivo in 40 paesi, ha registrato una forte espansione: tra il 1999 e il 2011 il fatturato è salito da 57 milioni a quasi 1,9 miliardi di euro, gli effettivi sono passati da 146 e oltre 10'000. All'inizio dello scorso anno la sede centrale è stata trasferita a Steinhausen (ZG). Attualmente in Svizzera lavorano più di 150 persone.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?