Navigation

Addio a Mary Higgins Clark, regina della suspense

Mary Higgins Clark nel 2004 KEYSTONE/AP/XNBG MJD MCE CL**NY** sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 01 febbraio 2020 - 17:22
(Keystone-ATS)

I suoi 56 bestseller hanno venduto oltre cento milioni di copie soltanto negli Usa e 300 milioni in tutto il mondo. L'America dice addio a Mary Higgins Clark, la sua "Regina della suspense", morta a 92 anni a Naples in Florida.

La figlia Carol, giallista anche lei, ha confermato la scomparsa della madre con cui aveva collaborato scrivendo a quattro mani almeno cinque romanzi. La prolifica scrittrice aveva continuato a lavorare fino a pochi mesi fa e il suo ultimo libro, Kiss the Girls and Make Them Cry , era stato pubblicato a novembre da Simon and Schuster.

Mary aveva un segreto per agganciare i lettori e tenerli avvinghiati ai suoi volumi che arrivavano in libreria uno dopo l'altro. Creava storie che - aveva confidato nel 1997 in una intervista al "New York Times" - avrebbero fatto dire ai suoi fan: "Avrei potuto essere io. Avrebbe potuto essere mia figlia. Avrebbe potuto succedere a noi".

La Higgins Clark aveva avuto una vita complicata, segnata da una serie di tragedie personali: a 11 anni le morì il padre e a 15 anni dovette andare a lavorare per aiutare a mantenere la famiglia; sposata a Warren Clark, del Bronx come lei, era rimasta vedova a 37 anni. Al centro dei suoi libri, usciti in Italia con Sperling &Kupfer per cui uscirà postumo il 17 marzo 2020, 'Le ragazze non devono parlare', erano storie di donne.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.