Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Adecco porta avanti diversi progetti in Europa per l'integrazione dei migranti. Il numero uno mondiale del lavoro interinale ha infatti ricevuto mandati in questo senso in Germania ed in Francia.

Lo indica il presidente della direzione Alain Dehaze in un'intervista pubblicata oggi dal Matin Dimanche.

Concretamente in Germania Adecco è incaricata dalle autorità di realizzare la prima registrazione dei migranti al loro arrivo nel paese, precisa Dehaze: si tratta di un compito amministrativo preliminare.

"Da gennaio, per la prima volta in Francia, il governo ci ha incaricati di portare avanti un progetto pilota che copre tutta la catena dell'integrazione", prosegue il belga. Adecco si occupa quindi di una cinquantina di rifugiati, dalla valutazione preliminare delle loro attitudini fino all'accompagnamento nella ricerca di un posto di lavoro.

In altri paesi Adecco si occupa della valutazione delle competenze dei migranti: la società dispone da tempo delle conoscenze necessarie all'integrazione di "categorie di persone allontanate dal mondo del lavoro a causa di un handicap o di un percorso di vita difficile", rileva Dehaze.

"Evidentemente bisogna che tutti gli attori, governo e aziende compresi, siano sulla stessa posizione": spesso iniziative di questo genere esigono cambiamenti legislativi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS