Navigation

Adolescenti costretti diventare trans

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 febbraio 2012 - 15:33
(Keystone-ATS)

Il governo brasiliano metterà in campo una speciale task-force per smantellare una rete criminale che adesca adolescenti nelle regioni povere del Brasile per costringerli a diventare transessuali e poi mandarli a prostituirsi anche in Europa. Lo ha annunciato la capo gabinetto dell'esecutivo di Dilma Rousseff, Gleisi Hoffmann.

"Questi giovani - ha detto il ministro della segreteria dei Diritti umani, Maria do Rosario - sono trasformati nella loro sessualità in maniera violenta. È una situazione abominevole, che deve essere investigata".

Secondo le prime indagini, l'organizzazione dedita al traffico di persone, dopo aver scelto le sue vittime, spesso via Internet, le convince a sottoporsi agli interventi chirurgici per cambiare sesso, pagandone le spese. In seguito le forza a prostituirsi nelle grandi capitali del Brasile, come San Paolo, per poi inviarle verso l'Europa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?