Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La consigliera nazionale Lisa Mazzone

KEYSTONE/GEORGIOS KEFALAS

(sda-ats)

Non vi è nessuna necessità di lanciarsi nell'acquisto di un nuovo velivolo da combattimento senza definire prima le minacce reali cui dovranno far fronte: lo sostiene la vicepresidente dei Verdi Lisa Mazzone.

Il partito ecologista esige che la popolazione svizzera possa esprimersi su un progetto preciso, come avvenuto con il voto sui Gripen, afferma la consigliera nazionale ginevrina, citata in un comunicato odierno. I Verdi annunciano già sin d'ora il referendum.

La Svizzera, piccolo paese neutrale e circondato da Paesi amici, deve smettere di spendere miliardi per guerre fantasiose del passato: deve invece investire nelle reali esigenze di sicurezza di oggi e di domani, quali la protezione dell'ambiente, l'adattamento ai cambiamenti climatici e la sicurezza cibernetica, si legge nella nota.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS