Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente della Confederazione Didier Burkhalter ha espresso oggi le condoglianze agli Stati che lamentano vittime - Olanda, Malesia, Australia, Gran Bretagna, Belgio, Germania, Filippine Nuova Zelanda e Canada - nel tragico incidente aereo in Ucraina. Tra queste non si troverebbero cittadini elvetici.

Stando a un comunicato del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), il capo della diplomazia elvetica ha inoltre offerto al Ministro degli affari esteri ucraino Pavlo Klimkin l'invio di esperti per determinare le cause della tragedia e identificare le 298 vittime. Tra queste non si troverebbero cittadini elvetici, aveva indicato in precedenza il DFAE.

Berna potrebbe inoltre aiutare le autorità locali per le indagini riguardanti l'avionica e l'eventuale presenza di residui di materie esplosive.

Affinché la Svizzera possa dare il proprio contributo è tuttavia indispensabile un invito delle autorità ucraine e la garanzia di sicurezza per gli esperti, precisa la nota.

Come già dichiarato in precedenza dallo stesso Burkhalter in interviste ai media, è necessario che le indagini vengano svolte da istanze imparziali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS