Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Governo ucraino e separatisti hanno raggiunto un accordo per iniziare il trasferimento dei corpi delle vittime del disastro aereo di giovedì. Lo ha annunciato il vicepremier ucraino Vladimir Groisman, come riporta l'Itar-Tass. I corpi verranno presi in consegna da medici legali e trasferiti su dei treni.

I servizi d'emergenza ucraini citati dai medi internazionali riferiscono che sono 196 - sulle 298 vittime complessive - i corpi ritrovati sul luogo del disastro aereo in Ucraina orientale.

Intanto in un comunicato dell'autoproclamata repubblica del Donetsk si legge che i separatisti garantiranno la sicurezza degli esperti internazionali sul luogo dello schianto del Boeing della Malaysia Airlines abbattuto tre giorni fa in Ucraina, se Kiev accetterà una tregua. "Invitiamo Kiev a concludere immediatamente tale accordo di cessate il fuoco almeno per la durata dell'inchiesta sul sito" della catastrofe, viene indicato.

Da parte sua il premier britannico David Cameron in un intervento sul Sunday Times, come riporta la Bbc, ha detto che se la Russia non collaborerà a chiarire la vicenda dell'abbattimento dell'aereo malese in Ucraina saranno necessarie sanzioni più severe dal parte dell'Ue.

Per Cameron l'Ue dovrebbe difendere i suoi principi e questo potrebbe essere "il momento di fare valere il nostro potere, l'influenza e le risorse", se Mosca non cambia "approccio".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS