Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Boeing 777 che si è incendiato ieri all'atterraggio all'aeroporto di San Francisco con un bilancio di due morti e 182 feriti "non aveva problemi meccanici": lo ha dichiarato la compagnia aerea sudcoreana Asiana Airlines. Il velivolo proveniente da Seul aveva a bordo 307 persone, di cui 16 membri d'equipaggio.

"Da quanto ne sappiamo, non c'è stato alcun problema meccanico o con i motori del del Boeing 777-200" al momento dell'incidente di San Francisco, ha dichiarato l'amministratore delegato dell'Asiana Airlines, Yoon Young-doo, in una conferenza stampa dalla sede della compagnia a Seul. L'ad ha aggiunto che i piloti e copiloti sono "esperti", con almeno 10.000 ore di volo ciascuno.

Il Boeing "volava troppo basso" con il muso in aria in fase di atterraggio, ha raccontato un passeggero sopravissuto. "Ho notato - ha affermato Xu Da, cittadino cinese, all'emittente del suo Paese Cctv - che l'aereo volava troppo basso al momento di atterrare. Si stava preparando a toccare il suolo quando il velivolo ha accelerato e il muso si è sollevato".

L'impatto si sarebbe quindi verificato perché l'assetto dell'aereo non era parallelo alla pista ma fortemente angolato, con la coda troppo bassa rispetto al muso. "Volavamo già troppo bassi prima che ciò avvenisse", ha aggiunto Xu.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS