Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La prima missione del robot subacqueo alla ricerca dei resti dell'aereo Malaysia Airlines scomparso l'otto marzo scorso è stata abortita a causa di una "svista nella programmazione" del suo software. Lo scrive la Bbc online.

Il robot, denominato Bluefin-21, era stato inviato nelle profondità dell'Oceano indiano del Sud ma è stato costretto a tornare in superficie una volta raggiunto il suo limite di 4500 metri sotto il livello del mare. La missione, durata sei ore invece delle previste 16, non ha comunque prodotto risultati, ha spiegato il comandante della Marina americana Mark Matthews.

SDA-ATS