Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli inquirenti britannici che indagano sul disastro aereo nei cieli del Sinai ritengono che l'Airbus russo sia esploso a causa di una bomba che si trovava nella stiva del velivolo: lo scrive la Bbc online.

Intanto le compagnie aree britanniche cominceranno oggi a riportare in patria i turisti del Regno bloccati a Sharm el-Sheik a causa dell'esplosione dell'Airbus russo nei cieli del Sinai sabato scorso. I voli di Easyjet, Monarch, Thomson e British Airways partiranno a metà mattinata ed i passeggeri potranno portare a bordo solo il bagaglio a mano. Tutti gli altri bagagli saranno trasportati separatamente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS