Navigation

Aeroporto Zurigo: taxi stranieri potranno lavorare 90 giorni l'anno

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 luglio 2011 - 13:34
(Keystone-ATS)

I taxi provenienti dalla Germania e dall'Austria potranno portare e andare a prendere - su richiesta - clienti all'aeroporto di Zurigo per 90 giorni all'anno. Lo prevede un'intesa raggiunta tra la Confederazione, il canton Zurigo e la città di Kloten.

Nel periodo rimanente dell'anno i taxi stranieri sono autorizzati ad effettuare solo corse di andata verso l'aeroporto di Zurigo, indica oggi in una nota l'Ufficio federale dei trasporti (UFT).

La limitazione, decisa in una riunione tenuta a Berna l'8 luglio, si basa sull'accordo sulla libera circolazione delle persone tra la Svizzera e l'Ue. La nuova regolamentazione si applica a partire dalla seconda metà del 2012: ai tassisti stranieri viene dato tempo fino al primo luglio dell'anno prossimo per adattarsi.

La concorrenza dei tassisti stranieri all'aeroporto di Zurigo è stata più volte criticata dai conducenti di taxi zurighesi. Questi ultimi chiedevano che si ritornasse ad applicare i trattati sui trasporti conclusi con la Germania e con l'Austria negli Anni '50, che autorizzavano soltanto corse di andata verso l'aeroporto di Zurigo.

Un anno fa la città di Kloten aveva annunciato l'intenzione di limitare l'accesso all'aeroporto per i tassisti dei due paesi limitrofi. L'annuncio aveva provocato le proteste dei tassisti tedeschi ed austriaci.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?