Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Ticino torna nel gruppo dei Cantoni finanziariamente deboli. L'anno prossimo riceverà 34,9 milioni di franchi, 9,4 in più di quest'anno, indica oggi l'Amministrazione federale delle finanze (AFF) presentando i propri calcoli per la perequazione finanziaria tra i Cantoni nel 2015. Dal canto loro i Grigioni otterranno 276 milioni (+31).

Il 4 luglio 2014 la direzione della Conferenza dei direttori cantonali delle finanze (CDCF) ha preso atto del rapporto e lo ha trasmesso per consultazione ai Cantoni, spiega l'AFF in un comunicato.

A pagare di più saranno di nuovo Zurigo (417 milioni di franchi, quasi 50 in più del 2014), Zugo (317, +37) e Ginevra (256, -14), mentre a ricevere l'importo più importante sarà ancora Berna (1,2 miliardi, più o meno lo stesso importo di quest'anno). Al secondo posto vi è il Vallese (560 milioni, +46), al terzo Friburgo (417, -26).

L'anno prossimo la Confederazione e i Cantoni finanziariamente forti metteranno a disposizione complessivamente 3,825 miliardi di franchi a favore dei Cantoni finanziariamente deboli, ovvero il 2,6% in più rispetto a quest'anno, scrive l'AFF. Nel quadro della compensazione degli oneri, i Cantoni con oneri speciali riceveranno nuovamente 726 milioni di franchi dalla Confederazione. L'importo per la compensazione dei casi di rigore, pari a circa 359 milioni di franchi, rimarrà invariato. Per il prossimo anno i versamenti di compensazione finanziaria ammonteranno complessivamente a 4,910 miliardi.

Rispetto all'indice delle risorse del 2014 Zugo registra il maggiore aumento (+17,6 punti), seguito da Svitto (+7,0). La maggioranza dei Cantoni - 15 - registra per contro una diminuzione dell'indice. I Grigioni (-3,0 punti) e Basilea Città (-2,5 punti) sono i Cantoni maggiormente toccati. Il Ticino registra una flessione di 2,3 punti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS