Navigation

Afghanistan: 17 tonnellate esplosivo scoperte in sud paese

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 marzo 2012 - 18:18
(Keystone-ATS)

Almeno 17 tonnellate di esplosivo per la fabbricazione di bombe artigianali sono stati scoperti nella provincia di Kandahar, roccaforte talebana nel sud dell'Afghanistan.

La polizia locale ha trovato circa 5000 panetti di esplosivo, tra i 3 e i 10 chilogrammi ciascuno, 200 detonatori e 2 tonnellate supplementari di esplosivo. Il materiale era trasportato in rimorchi chiusi trainati da trattori. Durante l'operazione di polizia, gli autisti di due mezzi sono rimasti uccisi.

Il sud e l'est dell'Afghanistan sono le principali roccaforti talebane e sono anche le zone più violente del Paese: attentati suicidi ed esplosioni lungo le strade sono all'ordine del giorno.

Ieri sera, dieci militari, tra i quali anche un soldato della NATO, sono stati uccisi da una bomba nella provincia di Kandahar, secondo quanto riferito dal governo locale.

Oggi hanno invece perso la vita in un agguato sei soldati afghani, nella provincia di Farah.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?