Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

KABUL - Dietro lo spettacolare attacco dei talebani a Kabul una settimana fa c'era la rete di Al Qaida. Lo ha assicurato la Direzione nazionale della sicurezza (Nsd) afgana, che ha annunciato oggi di avere arrestato una persona sospettata di aver coordinato il commando entrato in azione.
Il vicecapo della Nsd, generale Nahim Baluch, ha detto in particolare che "la persona che abbiamo arrestato è quella che ha guidato gli attaccanti ed è membro del gruppo di Sarajoddin Haqqani, direttamente legato a Al Qaida".
Questo annuncio segue di qualche giorno una rivendicazione da parte dei talebani dell'operazione che ha causato 13 morti, fra cui sette membri del commando, e l'arresto da parte della Nato nella provincia di Parwan di quattro individui legati, secondo le autorità locali, alla cruenta offensiva contro il centro della capitale afgana.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS