Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Afghanistan: ancora una fossa comune, 1'000 i cadaveri

KABUL - Una fossa comune che conterrebbe almeno 1'000 cadaveri risalenti all'epoca dell'occupazione sovietica dell'Afghanistan è stata localizzata alla periferia della città orientale di Jalalabad, non lontanto dal confine con il Pakistan. Lo scrive oggi l'agenzia di stampa Pajhwok.
Si tratta del più recente ritrovamento in una serie di fosse scoperte negli ultimi 30 anni e contenenti i resti delle vittime degli scontri fra i governi filosovietici, i talebani e i Signori della Guerra radicati nel nord del paese che causarono nel complesso due milioni di morti.
Quest'ultimo luogo di sepoltura collettivo, precisa l'agenzia, si trova a nove chilometri dalla città capoluogo della provincia di Nangarhar, in una zona montagnosa conosciuta come "Khalis Family", e dove fra l'altro fu ospitato per due anni Osama bin Laden dopo la sua espulsione nel 1996 dal Sudan.
Un anziano di una tribù locale, Haji Abdul Wahid, ha confermato la presenza di un migliaio di corpi nella fossa che ha un'ampiezza di 500 metri quadrati. "Molti di loro - ha detto - sono martiri, fra cui mujaheddin, studenti di religione e leader spirituali uccisi dal regime comunista sull'onda del colpo di Stato del 1979". Alcune delle persone furono giustiziate con colpi d'arma da fuoco a bruciapelo, altre massacrate a coltellate e altre ancora bruciate vive, ha aggiunto Wahid. Un ex comandante che combatté contro i sovietici, Abdullah Sadaqat ha mostrato ad un giornalista della Pajhwok ossa di varie parti del corpo recuperate nella fossa.
Nel settembre 2005 fu scoperta nella provincia sud-orientale di Paktita una fossa con i resti di 500 soldati sovietici accerchiati ed uccisi nella zona, e due anni dopo un'altra fossa nella provincia di Badakhshan, al confine con la Cina, con centinaia di cadaveri di civili uccisi da militari governativi filo-sovietici. Nel 2008, infine, fu riportata alla luce una fossa comune nella provincia settentrionale di Balkh con 2-300 cadaveri di persone massacrate dai talebani impegnati a conquistare la zona difesa dai Signori della Guerra.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.